TriesteCasting.com
ABOUT USHOW TOREGISTEREXTRASCONTACT USLINKS

Tuesday, May 30, 2017




Andrea Binetti


Andrea Binetti

Debutta molto giovane nella compagnia d'operetta di Sandro Massimini, portando nei più grandi teatri italiani gli spettacoli "Il paese dei campanelli" e "Al Cavallino Bianco". Lavora quindi in "Profumo d'operetta" accanto a Gino Bramieri, con la regia di Pietro Garinei per il Teatro Sistina di Roma e nella compagnia milanese di Roberto Brivio in "La Vedova allegra".


Ha al suo attivo numerosi concerti e produzioni liriche. Canta in teatri prestigiosi quali "L'Arena" di Verona, "La Fenice" di Venezia, "G. Verdi" di Trieste, "L'Opera" di Parigi, accanto a nomi come Placido Domingo, Katia Ricciarelli, Fiorenza Cedolins, Andrea Bocelli, Milva.


Con Daniela Mazzucato, Max Renè Cosotti, Elio Pandolfi e Gino Landi è uno dei protagonisti in diverse produzioni del Festival Internazionale dell'Operetta di Trieste: "La Generala", "Orfeo all'inferno", "Al Cavallino Bianco", "Il pipistrello", "L'amore è un treno".
Partecipa a molte produzioni dell'Associazione Internazionale dell'Operetta di Trieste, fra cui la prima edizione italiana di "Gasparone" di Karl MIllocker, accanto ad Elio Pandolfi, e le rassegne "Aspettando il festival" (Teatro Verdi) e "Pomeriggi musicali al Rossetti" (Politeama Rossetti)


Assieme al soprano Gisella Sanvitale e all'Orchestra "I Cameristi Triestini" diretti dal M° Fabio Nossal, gira il mondo in collaborazione con le Ambasciate d'Italia e gli Istituti di Cultura, presentando alcune applauditissime selezioni di operette in lingua italiana; molti i paesi visitati fra cui: Egitto, Marocco, Brasile, Ungheria ed Austria.
Essendo uno dei maggiori conoscitori del mondo della "piccola lirica" partecipa a numerose trasmissioni RAI e MEDIASET, fra cui "Domenica in", con Frizzi, "Costanzo show" con Costanzo, "In famiglia" con Timperi. È uno degli interpreti della trasmissione di Rai Uno, "Ci vediamo in TV" condotta da Paolo Limiti, per la quale riceve da Michele Cocuzza il premio "Festival della Televisione 2002".


Partecipa al Film Rai International di Andrea Andermann, "La Traviata", con la regia di Giuseppe Patroni Griffi e la direzione musicale del M° Zubin Metha, trasmesso in Mondovisione.


Partecipa alla fiction "Vivere" su Canale 5.


Con la canzone "Inno leggero", interpretata assieme al cantante pop Manuel Auteri, diventa testimonial dell'Associazione umanitaria "Intervita", che si occupa dell'adozione di bambini, legata alla trasmissione Rai, "Amore" condotta da Raffaella Carrà.


Canta in mondovisione nella trasmissione "Cristianità" su RAI International, per il Santo Padre Papa Giovanni Paolo II e di recente per Papa Benedetto XVI.


È stato uno dei protagonisti a Nijgata, di un concerto voluto dall'Università giapponese di Tokyo in collaborazione con il Teatro dell'Opera di Roma, nel quale ha cantato, per la prima volta in Giappone, l'Operetta italiana. Per il concerto in Giappone, riceve dal Sindaco Roberto Dipiazza, la "medaglia ufficiale del Comune di Trieste".


Interpreta il ruolo di Gustavo von Pottenstein, ne "Il Paese del Sorriso" di Franz Lehar, nell'ambito del "39° Festival Internazionale dell'Operetta di Trieste", accanto ad Elio Pandolfi e Silvia Dalla Benetta.
Lo spettacolo è appena uscita a livello nazionale nella prestigiosa collana "Operette" edita dalla Fabbri.


Recentemente ha debuttato in Russia con un concerto dedicato alle grandi "romanze e canzoni" della tradizione italiana.


E' stato uno dei protagonisti delle manifestazioni per il 40° Festival Internazionale dell'Operetta di Trieste, con gli spettacoli "Aspettando il Festival", omaggio al grande Sandro Massimini.
"La Vedova Allegra", con la regia Di Federico Tiezzi, accanto ad Elio Pandolfi ed il "Gran Galà del 40°" al Teatro Lirico Giuseppe Verdi, nel quale ha ricevuto un importante riconoscimento quale erede dell'arte del compianto Massimini.


Presso la sala del trono del Castello di Miramare, è stato protagonista del concerto in onore del G8 dei Ministri degli Affari Esteri, presieduto dal Ministro Franco Frattini.












Website created by: Francesco Gregori.